Appennino Bolognese

Il pianista Uri Caine in concerto a Marzabotto il 4 giugno nell’ambito del Festival Crossroads

today31 Maggio 2022

Il pianista Uri Caine in concerto a Marzabotto il 4 giugno nell’ambito del Festival Crossroads
Il pianista Uri Caine in concerto a Marzabotto il 4 giugno nell’ambito del Festival Crossroads
Uri Caine (foto di Roberto Cifarelli)

La vasta mappa di Crossroads, il festival itinerante organizzato da Jazz Network e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, accoglie un nuovo comune, portando per la prima volta un concerto a Marzabotto (BO). Qui, sabato 4 giugno alle ore 21 presso l’Area Archeologica del Museo Pompeo Aria, andrà in scena una produzione originale per ampio organico: il pianista Uri Caine, riferimento assoluto della scena avant newyorkese, eseguirà un programma musicale dedicato a Duke Ellington assieme alla Jazz in’It Orchestra. Il concerto è realizzato in collaborazione con l’Associazione Crinali. Biglietti: prezzo intero euro 16; ridotto 14.

Proseguono le produzioni originali di Crossroads affidate alla Jazz in’It Orchestra, ogni volta ‘associata’ a un ospite di prestigio. Lo special guest di questa nuova edizione sarà Uri Caine, guru dell’avant jazz newyorkese ma anche pianista versatile in contesti stilistici assai diversi. E ascoltarlo in un omaggio a Duke Ellington con tanto di big band sarà quanto meno illuminante, visto l’ardore che mette nelle sue non frequenti sortite sul repertorio degli standard.

Uri Caine (Filadelfia, 1956) è uno dei jazzisti più enciclopedici che sia dato ascoltare: la vastità dei suoi interessi si riflette nelle numerose traiettorie verso cui ha indirizzato la propria scrittura musicale, le formazioni da lui stesso guidate, le collaborazioni con altri musicisti (dei più diversi: Don Byron, Dave Douglas, John Zorn, Terry Gibbs, Clark Terry, Paolo Fresu…). Pianista sopraffino quando si tratta di suonare jazz senza fronzoli, Uri Caine ha però raggiunto la più ampia popolarità soprattutto per la sua fervida immaginazione come compositore e creatore di gruppi e progetti musicali.

La Jazz in’It Orchestra, che raccoglie una schiera di talenti dell’area emiliana, è stata la big band stabile del festival Jazz in’It di Vignola, manifestazione dalla lunga storia. Sotto la guida del sassofonista Marco Ferri, la Jazz in’It Orchestra ha creato un proprio repertorio di musica originale. Nelle sue esibizioni non mancano comunque brani provenienti dalle grandi orchestre di Duke Ellington, Count Basie, Thad Jones.

 

Informazioni: Jazz Network, tel. 0544 405666, fax 0544 405656, e-mail: info@jazznetwork.it, website: www.crossroads-it.org – www.erjn.it – www.jazznetwork.it

 

Indirizzi e Prevendite: Area Archeologica Museo Etrusco Pompeo Aria, Via Porrettana Sud 13. Biglietteria serale dalle ore 20, tel. 338 2273423. Prenotazioni: Jazz Network, tel. 0544-405666 (lun-ven ore 9-13), info@jazznetwork.it. Prevendita on-line: www.crossroads-it.org

Scritto da: redazione


Articolo precedente

FestivaLOVE, la musica è ovunque

Musica

FestivaLOVE, la musica è ovunque

festivaLOVE 2022 darà tantissimo spazio alla musica. Oltre ai live di Elio, Deddy e Malika Ayane sul palco del Parco della Resistenza, infatti, ben nove saranno le band emergenti che si alterneranno tra le piazze e gli angoli più suggestivi di Scandiano tra venerdì e sabato sera. Un programma, quello della musica live, che spazia tra i generi e offre un palcoscenico di livello a tanti artisti emergenti, locali e […]

today30 Maggio 2022


0%