Traccia corrente

Titolo

Artista


“Contaminazioni”: alla Sacca quattro domeniche di musica live in forme nuove

Scritto da il 31 Agosto 2021

Diego Salvatori

Musica dal vivo, pittura e storie. Nelle quattro domeniche di settembre il quartiere Sacca di Modena ospita “Contaminazioni”, una rassegna che sperimenta nuove modalità di fruizione della musica live. La manifestazione è organizzata da Euphonia, un’associazione culturale che ha creato una scuola di musica in cui lavorano giovani modenesi e che conta 200 allievi tra bambini e adulti.

«”Contaminazioni” ha come obiettivo la rimozione delle barriere tra fruitore ed esecutore – spiega il vicepresidente di Euphonìa Diego Salvatori, compositore, sound designer e musicista – Si rivolge ai bambini, ragazzi e famiglie, un target solitamente escluso dalle sale da concerto e dai grandi festival. Vogliamo superare la convenzione sociale wagneriana del concerto come forma di spettacolo in cui l’esecutore è su un palcoscenico vestito di nero e l’ascoltatore seduto in silenzio in una sala buia. La nostra rassegna offre stili, epoche e culture musicali eterogenee, stimolando il pubblico alla partecipazione attiva».

“Contaminazioni” si svolge domenica 5, 12, 19 e 26 settembre nel giardino di Euphonìa, in via Staffette Partigiane 9. Nella stessa zona hanno i loro studi tre artisti figurativi – Cesare Buffagni, Claudio Dagrezio ed Elisa De Benedetti – coinvolti nella rassegna con attività che renderanno più intensa l’esperienza di fruizione della musica.

Si comincia domenica 5 settembre alle 18:30 con Constraint, band emergente composta da giovani del territorio che compongono brani originali del genere symphonic/progressive metal. Il loro concerto sarà accompagnato dell’esibizione da Claudio Dagrezio che, ispirato dal flusso musicale della serata, dipingerà in diretta su una grande tela posta al lato del palco.

Il secondo appuntamento – domenica 12 settembre alle 17 – sarà dedicato ai bambini, con un incontro di musica e teatro durante il quale Luca Borgonovi, accompagnato al pianoforte da Annalisa Palmieri, proporrà fiabe basate sulle emozioni suggerite dalla musica, supportate nella narrazione da Cesare Buffagni.

Gli ultimi due incontri renderanno omaggio alla black music.

Railroad Jumpers

Il 19 settembre alle 18:30 suoneranno i Railroad Jumpers, capitanati da Paul Venturi, uno dei più originali esponenti del blues in Italia.

Infine il 26 settembre (ore 17:30) si esibirà il Fortress Gospel Choir, il coro diretto da Anna Ferrari che propone un frizzante contesto sonoro dalle blue notes degli spirituals ai ritmi swing, fino al gospel contemporaneo con contaminazioni rhytm & blues e pop.

Durante tutti gli spettacoli sono possibili consumazioni ai tavolini (cucina Tramvai), attività per i bambini e dialoghi con i musicisti.

L’ingresso è gratuito, per info e prenotazioni scrivere a: info@scuolaeuphonia.it.

Fortress Gospel Choir