Traccia corrente

Titolo

Artista


Jazz in Villa, continua l’estate musicale di San Cesario

Scritto da il 20 Agosto 2021

Il Jazz approda in Villa Boschetti. Dopo il successo di Arcipelaghi Sonori, il 22 e 29 agosto alle 21.30 la rassegna “Jazz in Villa” porterà ritmo e improvvisazione sul palco del Parco di Villa Boschetti. I concerti, organizzati dagli Amici del Jazz di Modena, vedranno protagonisti la Carlo Atti Electric Band e Fabio Morgera, special guest della Funky Night Jam nella splendida cornice di Villa Boschetti. L’evento, ad ingresso gratuito con Green Pass, nel pieno rispetto di tutte le misure per il contenimento del contagio previste, si inserisce nell’ambito della “Nostra Festa”, organizzata dal Comune di San Cesario sul Panaro, in collaborazione con l’Associazione Le Contrade di San Cesario.

CARLO ATTI ELECTRIC BAND – 22 agosto, ore 21.30

  • Carlo Atti sax e tenore
  • Giulio Stermieri organo, tastiere, pianoforte
  • Filippo Cassanelli contrabbasso
  • Andrea Grillini batteria

 

Carlo Atti da anni è uno dei migliori sassofonisti europei: nella sua carriera si è confrontato con leggende del Jazz internazionale e vederlo suonare è sempre una emozione non solo per la tecnica, ma soprattutto per come riesce a comunicare facendo vibrare l’ancia in modo perfetto. Dotato dell’orecchio assoluto, Carlo inizia a suonare all’età di otto anni il flauto traverso, poi, adolescente, passa al sax tenore sotto l’insegnamento del maestro veneziano Giorgio Baiocco. In seguito ha conosciuto Massimo Urbani, Sal Nistico e Larry Nocella, con i quali ha suonato in diverse occasioni e dal 1987 al 1990 in molte importanti rassegne di jazz tra le quali Umbria Jazz, dove, con la formazione Atti, Tamburini, Odorici, Cazzola, Vaggi, Tonolo, ovverossia il “Nuovo Sestetto Italiano”, ha ottenuto il premio Four Roses.

Insieme a Steve Grossman ha partecipato al concerto di apertura della Biennale dei Giovani Artisti d’Europa a Marsiglia (Francia) nel 1990.

Il 21 maggio 1991 è stato presentato ufficialmente il suo primo CD intitolato Straight Ahead, al quale hanno collaborato il pianista canadese Fred Henke, il batterista Massimo Dell’Omo e il contrabbassista Luciano Milanese. Insieme allo stesso Milanese, Andrea Pozza e Bob Braye, ha registrato un CD dal titolo Lucky Serenade (1994). Nel novembre 1995 insieme a Roberto Rossi (trombone), Andrea Pozza (pianoforte), Ares Tavolazzi (contrabbasso), Ellade Bandini (batteria), Atti ha suonato al Ronnie Scott’s Club di Londra: è stata la prima esibizione in assoluto di un gruppo italiano nel prestigioso locale di fama mondiale.

 

FUNKY NIGHT JAM SPECIAL GUEST FABIO MORGERA – 29 agosto, ore 21.30

  • Fabio Morgera tromba e elettronica
  • Valerio Chetta tastiere
  • Giovanni Scarabelli basso elettrico
  • Riccardo Panza chitarra
  • Giacomo Barbari batteria e percussioni

 

Le serate di ‘Funk Night Music Jam Session’ hanno visto la propria genesi tra le mura dell’Osteria del Bottegaio nella primavera del 2017; da allora le jam session si ispirano principalmente a gruppi storici del genere quali Headhunters, Mandrill, Azymuth, Meters, e molti altri. In occasione del Modena Jazz Festival 2021 il quintetto sarà di scena a Villa Boschetti a San Cesario, con l’auspicio di creare un ponte tra i vari esponenti della musica dal vivo della città, uniti dalle sonorità classiche del Funk, dalla tradizione del Jazz e dalla volontà di cercare nuovi stimoli nell’improvvisazione, spaziando fra più generi.

L’Associazione Amici del Jazz, dopo aver invitato il leader dei Funk Off Dario Cecchini, ora ha pensato di coinvolgere uno dei musicisti jazz più black della scena italiana il Trombettista Fabio Morgera- la cui musica e arte sono relativamente poco diffuse in Italia: in giovane età Morgera decise di trasferirsi a New York per comprendere ancor più compiutamente gli insegnamenti ricevuti in Italia da personaggi quali Curtis Fuller, Frank Strozier, Harold Mabern e altri. Una scelta che rende ancora più importante la statura artistica e umana di Morgera il quale fu influenzato musicalmente da figure leggendarie come Freddie Hubbard, ma soprattutto l’immenso Woody Shaw del quale divenne un grande e profondo ammiratore: entrambi accomunati da uno straordinario coraggio nell’affrontare e superare gli handicap fisici che avrebbero potuto “smorzare” e rallentare le rispettive carriere. In questo momento Morgera è un artista molto conosciuto nel panorama jazzistico e musicale newyorkese collaborando con Orrin Evans e la sua Big Band, Roy Hargrove sempre in Big Band, the Captain Black Big Band e guidando da leader diversi ensemble anche R&B e funk. La musica d’autore italiana è una delle passioni di Morgera espressa nel tributo a Lucio Dalla con “Caruso” rivisitato con sicuro successo in chiave jazzistica. Fabio Morgera è un artista la cui biografia umana merita grande rispetto e da esempio non solo per i giovani aspiranti musicisti, ma per tutti coloro i quali hanno un sogno da realizzare.

 

Durante la serata sarà presente un punto ristoro gestito dall’Associazione Le Contrade di San Cesario.

Per info: Ufficio Cultura -059.936722 – ufficiocultura@comune.sancesariosulpanaro.mo.it

www.comune.sancesariosulpanaro.mo.it