Traccia corrente

Titolo

Artista


Un intero scaffale dedicato al jazz in biblioteca con riviste, testi e 500 cd per celebrare la musica del festival albinetano

Scritto da il 15 Luglio 2021

Nella biblioteca Pablo Neruda di Albinea è nato un intero “scaffale jazz” che raccoglie cd, riviste e testi (anche per bambini) tutti dedicati espressamente al genere musicale che ha connotato da oltre 30 anni il territorio. Lo scaffale, curato con la collaborazione di Vilmo Delrio (Direttore di Albinea Jazz), di Francesco Bettini (Direttore Artistico del Bologna Jazz Festival), con la partecipazione di Paride Bonetta (Discoland), accoglie già 500 cd e sarà arricchito di anno in anno, con l’ambizione di diventare un punto di riferimento per tutti gli esperti e appassionati di jazz.

L’idea nasce dalla volontà di mettere in valore le specificità che il territorio albinetano esprime, assegnando un’identità ai servizi e all’offerta culturale della biblioteca.

Albinea intatti ospita uno dei Festival Jazz più longevi (secondo solo a Umbria Jazz in termini di numero di edizioni) e importanti del panorama nazionale e per questo si è radicato un forte interesse verso questo genere musicale.

Si è quindi ritenuto che il jazz meritasse una vetrina di grande pregio e occasioni di approfondimento e conoscenza. Lo scaffale Jazz sarà nutrito nel tempo, con costanti nuovi acquisti, e sarà valorizzato da una serie di attività che l’assessorato alla Cultura intende promuovere in stretta collaborazione con le Scuole di Musica di Albinea – Risonanze e PMI – e artisti, musicisti e professionisti del territorio. Sarà approfondita la conoscenza della musica jazz con periodici appuntamenti di educazione all’ascolto e con momenti narrativi e immersivi dedicati anche a bambini e ragazzi.

Intanto sul sito www.albineajazz.it sono state aperte le prenotazioni per i tre grandi concerti della 34^ rassegna estiva albinetana. Anche quest’anno i nomi in cartellone sono di grande rilievo con il chitarrista brasiliano Yamandu Costa (26 luglio), Gabriele Mirabassi & Simone Zanchini, rispettivamente con clarinetto e fisarmonica (il 27 luglio) e l’Enrico Rava 4ET, special guest Francesco Bearzatti (il 28 luglio).

I primi due concerti si terranno al parco dei Frassini (massimo 200 posti), alle spalle della biblioteca comunale Pablo Neruda, il terzo sarà invece avrà come cornice la splendida villa Arnò (massimo 400 posti).

Considerata la necessità di rendere disponibili soltanto un numero limitato di posti per assistere ai concerti, è molto importante prenotare i biglietti in anticipo. È richiesto il pagamento con bonifico bancario (IT 61 S 02008 66131 000100362181 UNICREDIT BANCA SPA AGENZIA DI ALBINEA) e i biglietti saranno ritirabili o in biblioteca, o la sera del concerto in cassa. Un’altra possibilità di pagamento è tramite contanti direttamente alla biblioteca di via Morandi.

Una delle novità di questa edizione sarà che, in caso di maltempo, i concerti si terranno ugualmente all’interno del cinema Apollo di Albinea. Per lo spettacolo di Enrico Rava però, in ragione della capienza limitata del cinema (200 posti), superate le 200 prenotazioni i biglietti non saranno più acquistabili in prevendita, ma solo prenotabili con riserva. Pertanto in caso di spostamento del concerto nella sala interna, le prenotazioni a partire dal 201° dovranno essere annullate. L’eventuale annullamento verrà comunque comunicato la mattina del concerto.

I tagliandi per i primi due concerti hanno un costo di 15 euro, ridotto a 7.50euro per i ragazzi (13-18 anni) e per i residenti nel comune di Albinea costa 7,50 euro. Il biglietto per Enrico Rava a Villa Arnò ha invece un costo di 25 euro, ridotto a 12.50 euro per ragazzi (13-18 anni) e per i residenti.